Come trovare lavoro dopo i 40 anni

La crisi del mercato del lavoro ha colpito non solo i giovani, ma anche coloro che non sono più giovanissimi ma nemmeno anziani e, trovandosi in una sorta di limbo anagrafico, hanno paradossalmente ancora più difficoltà di chi si affaccia per la prima volta nel mondo del lavoro.

Per tutta una serie di ragioni, sia economiche che aziendali, spesso le imprese preferiscono investire su giovani da formare in seno alla propria azienda o avere un cambio continuo, piuttosto che affidarsi all’esperienza di un quarantenne. Le persone con più di quarant’anni, sia uomini che donne, hanno però esigenze (economiche e pratiche) diverse rispetto ai più giovani e difficilmente riescono a reggere la loro concorrenza; anche per questo per loro trovare lavoro è più difficile.

Vediamo quindi come fare, quali strategie adottare, per provare a farsi notare e indurre le aziende ad assumere persone con più di quarant’anni.

Analisi del mercato

Per trovare lavoro è bene capire quali sono le richieste e le possibilità che il mercato del lavoro oggi offre. Da un’analisi del mercato è possibile capire quali sono i requisiti che i candidati deve presentare per superare le fasi di selezione ed essere chiamati per un colloquio.

Un mondo nuovo

Per le persone con più di quarant’anni questo è forse il consiglio più importante e per molti aspetti difficile: capire che il lavoro è cambiato rispetto agli anni passati e continua a cambiare in maniera rapida. Determinate abitudini e garanzie sono venute meno, ma se ne sono aperte delle altre che bisogna accogliere e saper trarre a proprio vantaggio.

Saper valorizzare le proprie abilità

Chi l’ha detto che non si può trasformare in lavoro le proprie passioni? Oggi, ancor più degli anni passati, ci sono enormi possibilità, anche grazie agli strumenti e le piattaforme digitali, che permettono di monetizzare le proprie abilità. In questo modo anche le proprie competenze saranno migliori e più specifiche.

Il consiglio di un esperto

Proprio per tutto quello che abbiamo appena visto un buon consiglio per trovare lavoro è quello di farsi consigliare da un esperto del settore. Ci sono molte figure che si occupano di motivare e aiutare le persone a individuare nuove forme di lavoro.

Una rete di contatti

Il web offre anche questa importante possibilità: avere un’enorme rete di contatti grazie ai quali farsi notare da chi sta cercando figure professionali, ma anche imparare a comprendere come funziona il mondo del lavoro e saper cogliere le proprie opportunità.

Corsi di specializzazione

La formazione paga sempre e specializzarsi, tramite dei corsi professionali, è un ottimo metodo per trovare lavoro. Ci sono molte opportunità, anche gratuite e da seguire online, che possono fare al vostro caso. L’importante, anche in questo caso, è di avere tanta buona volontà e flessibilità per imparare tutte le novità su un determinato argomento.

Supera i pregiudizi

Chi ha più di quarant’anni sa quant’è difficile affrontare i colloqui di lavoro con tutti i pregiudizi anagrafici che spesso si presentano. Invece che scoraggiarsi e lamentarsi su come vanno le cose è preferibile dimostrare, con entusiasmo e convinzione, che non è la carta d’identità a determinare le competenze di un candidato ma la sua preparazione; dimostrare di essere all’altezza del ruolo a cui si aspira è il miglior modo per trovare lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *