Scrivere una lettera di presentazione per una candidatura spontanea

Quando si cerca lavoro, oltre a preparare il curriculum con precisione e inviarlo via mail ai siti evidenziati sugli annunci, è necessario accompagnare il tutto con alcune righe scritte. Parliamo della lettera di presentazione per una candidatura spontanea, che rappresenta il vero punto focale della vostra domanda di lavoro.

Lettera di presentazione per la candidatura spontanea

Il primo passo da fare è quello di riflettere su quali siano i punti fondamentali che si devono inserire nella lettera, ciò che si vuole comunicare e infine impostarla in maniera corretta. Ecco i tre elementi importanti da tenere presenti:

  • Il documento deve essere formattato in modo giusto, risultando ordinato e ben impostato.
  • Individuare quale sia il destinatario giusto per la vostra lettera.
  • Saper indicare cosa vi rende dei candidati ideali per e la posizione lavorativa per la quale avete preferenza.

Questi sono elementi basilari, se poi ritenete di aggiungere altro potete pure farlo, l’importante è che sia attinente con la domanda di lavoro.

Aspetto grafico

È importante dare alla lettera di presentazione una veste ottimale, sia dal punto di vista della forma scritta che da quello grafico. Dunque, sarà molto utile inserire il proprio nome e i dati relativi all’indirizzo e alla città di residenza in alto a destra, a seguire sulla sinistra quelli del destinatario. Si tratta di una lettera formale, per cui tenere un tono che risulti sempre tale, concludendo la lettera con espressioni tipo ‘porgo distinti saluti’.

Non esagerare con il corpo del testo perché non è un tema, ma una lettera che deve in breve descrivere voi stessi. Non utilizzate più di 4 paragrafi, esprimendo d’impatto le ragioni del vostro interesse che vi ha spinto a candidarvi per quell’azienda e a quale specifico ruolo siete interessati.

Prima di concludere, sempre brevemente, indicate quelle che sono le vostre abilità, professionalità, esperienze e attitudini verso una particolare mansione o ruolo. Ciò rafforza la possibilità che la vostra domanda indirizzata ad uno specifico settore venga presa seriamente in considerazione.

Come descriversi

Non fossilizzate l’attenzione solo su una specifica mansione o su una particolare abilità professionale. Cercate di elencare le vostre abilità più ad ampio raggio, non precludendovi quindi la possibilità di essere presi in considerazione per altre figure professionali. Ad ogni modo, se avete le idee chiare e sapete quello che volete non girateci intorno. La persona che dovrà valutare non deve capire tra le righe, siate sfrontati da dire senza problemi per cosa vi state candidando.

A chi indirizzare la lettera di presentazione

Evitate di mandare la lettera di presentazione all’ufficio risorse umane o al direttore delle vendite (a meno che non sia lui quello che si occupa delle selezioni). Indirizzare la lettera direttamente a chi si occupa di selezionare il personale ha due vantaggi: si verrà notati dal responsabile della selezione e al tempo stesso farete vedere che avete fatto delle ricerche in merito all’azienda e alla selezione. Così dimostrerete di essere una persona professionale e quindi un candidato ideale alla posizione ricercata.