Anche tu, come tanti, cerchi lavoro ormai da tempo immemore ed anche tu, probabilmente, vorresti avere le idee chiare sulle professioni che in questi ultimi anni sembrerebbero non aver conosciuto crisi. Hai ragione a porti queste domande: in relazione alle risposte che ti verranno offerte potrai decidere come investire al meglio il tuo denaro ed il tuo tempo libero per garantirti una buona formazione professionale.

A quanto pare in un prossimo futuro le figure più richieste saranno quelle in grado di garantire alle aziende una produzione ecosostenibile e tecnologicamente all’avanguardia. Eccone qualche esempio.

Big Data Developer

I big data developer sono ormai delle figure importantissime nell’economia della gestione aziendale. Scegliendo questa professione ti occuperai di sviluppare nuovi tool utili a studiare, archiviare ed elaborare i dati raccolti.

Per riuscire a trovare un lavoro in questo ambito dovrai possedere una laurea in informatica (o simili) e dimostrare di conoscere a fondo la programmazione in Python, Scala e Java. In questo caso il tuo reddito annuale lordo ammonterà a circa 40 mila euro annui.

Energy Manager

Una delle prime opzioni che potresti tenere in considerazione è l’energy manager. La tua funzione principale sarà quella di tenere costantemente sotto controllo i consumi energetici di una data impresa, di ottimizzarne le risorse e, ovviamente, di proporre agli organi competenti delle soluzioni green che possano garantire prestazioni ottimali.

Lavorerai fianco a fianco con il direttore tecnico ed il responsabile operations in forza alla ditta. Ti verranno richieste buone capacità organizzative e coordinative, dovrai essere in grado di lavorare in un team, di relazionarti con altri comparti produttivi e di restare sempre al passo coi tempi. La tua retribuzione annuale lorda (detta anche RAL) si aggirerà in media sui 60 mila euro.

Software Tester/R&D Engineer

Il software engineer lavora in team. Di solito spetta a lui ed alla sua squadra collaudare e testare determinati programmi informatici volti a migliorare la gestione aziendale attraverso la raccolta di dati ben specifici.

Le tue competenze informatiche, se davvero vuoi essere certo di trovare un buon impiego, devono includere anche la conoscenza di SAP (clicca qui per saperne di più). Normalmente ti verrà richiesta una laurea in ingegneria dell’informazione, esperienza nell’ambito della scrittura test cases/test books nonché qualche anno di apprendistato già svolto altrove. La tua paga annua si aggirerà sui 35 mila euro o poco più.

System Engineer

Per poter ambire ad un’assunzione ti servirà essere in possesso di una laurea in informatica. Il tuo compito nei panni del system engineer dell’azienda sarà quello di gestire i sistemi informatici utilizzati per supportare i vari processi produttivi. Dovrai anche gestire tutte le infrastrutture in qualche modo vicine al settore del manufacturing e dovrai organizzare tutto ciò che riguarda la manutenzione e la supervisione dei sistemi informatici. Ancora una volta il tuo reddito annuale lordo sarà pari a 40 mila euro o giù di lì.

Web Content Editor

E chi l’ha detto che a trovare tutte le porte aperte saranno soltanto ingegneri ed informatici? Una laurea in marketing o in scienze della comunicazione ti darà la possibilità di svolgere il lavoro di web content editor.

Ti occuperai così di realizzare dei siti web o delle app (anche se ci sono corsi di formazione per diventare app developer), saprai dare più che altro un input creativo alla gestione dei vari progetti che ti verranno affidati, assisterai i clienti che abbiano necessità di un supporto tecnico e conoscerai a menadito almeno uno dei CMS e dei sistemi operativi mobili ad oggi più diffusi. Dovrai spesso dimostrare di avere esperienza pregressa nel settore. Il tuo RAL si aggirerà però sui 40 mila euro annui.

Seo Specialist

SEO è un acronimo per Search Engine Optimization. Uno specialista SEO quindi cura e gestisce dei progetti informatici occupandosi principalmente dei contenuti e della loro ottimizzazione per i motori di ricerca, della link building e dell’analisi attenta e scrupolosa dei competitors oltre che dei social media e dei target di riferimento. Ti verrà richiesta in questo caso una comprovata esperienza nel mondo del web marketing o delle web agency. Anche nel tuo caso il RAL ammonterà a circa 40 mila euro l’anno.

Social Media Manager

E vuoi che in una società come quella attuale in cui i social media hanno un peso via via crescente non ci sia una figura professionale che si occupi di ideare una strategia di comunicazione con il pubblico che passi anche da Facebook?

Gestirai il piano editoriale dell’attività, svolgerai un lavoro tutto sommato creativo e agirai interfacciandoti di continuo con figure professionali affini. Per diventare social media manager, dovrai conoscere benissimo Instagram et similia, le regole che governano la vita su piattaforma, il linguaggio utilizzato dagli utenti e così via, ma il gioco varrà sicuramente la candela: pensa che in un anno un buon social media manager guadagna circa 65 mila euro lordi.