Il colloquio di lavoro crea spesso in molte persone un’incontrollabile tensione nervosa. In presenza di questa scomoda situazione, purtroppo l’incontro può risultare disastroso, portando solo a perdere la possibilità lavorativa.
Questo incontro conoscitivo, offre una sola “chance” e la caratteristica vincente è quella di fare una buona impressione, sulla persona che effettua la selezione. Il primo impatto positivo, nei confronti del candidato, suscita nell’addetto alla selezione, un forte interesse e quindi, una maggiore attenzione, nell’approfondire la conoscenza.
Detto questo, il passo vincente, per ottenere il posto di lavoro è fare una bella impressione e ricevere un buon giudizio, in modo tale da far scattare “l’effetto assunzione”.

Per superare un colloquio conoscitivo, ci sono alcune preziose raccomandazioni, che possono tornare utili. Questi consigli sono delle scorciatoie e possono influire, nell’aumentare la sicurezza, tenere a bada la tensione nervosa e aiutare a raggiungere, il tanto desiderato posto di lavoro.

Ecco i consigli per fare una buona impressione al colloquio conoscitivo:

– Preparazione e puntualità
– Test
– Cellulare
– Linguaggio del corpo (comunicazione non verbale)
– Trasparenza
– Domande

Preparazione e puntualità

Una volta fissato, il giorno per il colloquio di lavoro è fondamentale, prepararsi ed essere puntuali. Per non fare brutte figure, rileggete con cura, cosa viene richiesto nell’annuncio e le mansioni ricercate. Aiutandovi potete effettuare delle ricerche sul web e approfondire le notizie sull’azienda, perché una maggior informazione, non guasta mai. Inoltre, siate sicuri del tragitto da percorrere, perché arrivare puntuali, evita l’ansia e consente di affrontare la conversazione conoscitiva, in maniera rilassata.

Test

In un classico colloquio conoscitivo, può essere richiesta la compilazione di un breve questionario, per scoprire le competenze e comprendere al meglio, la personalità del candidato. Per non farsi trovare impreparati, ci si può allenare con dei test on line, che vengono messi a disposizione, gratuitamente su internet.

Cellulare

Per un rispetto reciproco, al colloquio di lavoro, si consiglia di tenere il cellulare sempre spento. Un’accortezza da non sottovalutare. In quanto, un cellulare che squilla, potrebbe distogliere l’interesse e trasmettere, una scarsa professionalità e una “cattiva” educazione.

Linguaggio del corpo

Durante un colloquio conoscitivo, il corpo può rispondere con dei “movimenti spontanei” che dal selezionatore, possono essere interpretati come insicurezza. La cosa giusta da fare è cercare, di mantenere la situazione sotto controllo, mostrandosi sicuri e rilassati. Fatevi vedere sorridenti, ma senza esagerare e con una bella stretta di mano decisa, sono piccoli dettagli, che vi consentono, di fare una buona impressione. Per ultimo, ma non vuol dire, che sia meno importante è quello di scegliere, un tipo di abbigliamento curato, pulito e semplice.

Trasparenza

Le bugie, non conducono al successo e come tali, prima o poi, vengono scoperte. Quindi non inventate storie, ma siate trasparenti. La fiducia rappresenta, una solida base per instaurare, un buon rapporto lavorativo.

Domande

Per fare una buona impressione, al termine del colloquio, ponete ogni vostra domanda di dubbio o curiosità sulla società. Il vostro interesse, risulta molto gradito al selezionatore, perché dimostra la voglia, che avete di entrare a far parte dello “staff”.