Come sopravvivere ad un colloquio di lavoro in inglese

Nel mondo sempre più globalizzato di oggi è sempre più probabile dover affrontare un colloquio in inglese. Non essendo nella propria lingua ciò potrebbe creare stress e tensione, per questo bisogna arrivare preparati. Prima di tutto bisogna conoscere bene la lingua, non esitate a chiedere aiuto a professionisti e a prendere lezioni di inglese: saranno soldi ben spesi e farete molta meno fatica rispetto a provare ad imparare la lingua da autodidatta.

Un altro buon metodo per arrivare pronti, se non si ha a disposizione tempo e risorse per delle lezioni è quello di pensare a che domande ci potrebbero venir poste. Sicuramente vi chiederanno una vostra presentazione. Questa domanda viene in genere posta per mettere a proprio agio l’interlocutore e anche per provare la vostra conoscenza della lingua. Il consiglio è quello di prepararsi delle linee guida a casa e di sfruttarle al momento del colloquio. È bene procedere con frasi brevi e semplici cercando di spiegare al meglio e senza errori grammaticali la propria esperienza lavorativa nell’ambito per cui siete stati chiamati al colloquio.

Ecco qui di seguito 5 consigli utili da tenere sempre a mente che faranno si che il vostro colloquio risulti proficuo.

Restare calmi e concentrati. Questo è un must! La calma è la vostra migliore alleata. Sicuramente ci sarà dello stress emotivo soprattutto poiché tutti siamo più preoccupati quando ci dobbiamo relazionare con qualcuno non nella nostra lingua madre. Sembra così infatti che tutte le nostre certezze cadano. La calma quindi è la prima cosa da mantenere. Bisogna essere il più positivi possibili affinché il colloquio possa andare bene.

Parlare con calma. Anche questo è molto importante. Cercate di sembrare padroni della lingua, utilizzate costrutti autoctoni e semplici così da non sbagliarvi. Soprattutto fate periodi brevi, è questo il segreto per parlare un buon inglese. Cercate inoltre di non utilizzare latinismi e di non incappare in scivoloni grammaticali: ciò potrebbe far sì che l’azienda sia meno propensa ad affidarvi il posto.

Essere sintetici. Sul lavoro la sintesi è una dote molto apprezza. Lo sarà quindi anche al colloquio. Vi permetterà di parlare chiaro e veloce, inoltre eviterà che possiate incappare in errori grammaticali. La sintesi è quindi ottima e va sicuramente seguita. Dopotutto meno si parla meno si ha la probabilità di sbagliare o di dire qualcosa di cui poi ci si possa pentire.

Visitare la pagina web dell’azienda. Questo consiglio esula un po’ dal fatto che il colloquio sia in inglese o meno. È comunque una buona prassi conoscere al meglio l’azienda per cui ci si vuole candidare così da dare una buona impressione a chi ci sta davanti. Consultate bene quindi il sito internet, magari apprenderete qualcosa che vi potrà essere utile dire durante il colloquio.

Buona fortuna e buon inglese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *