Internet è una risorsa molto preziosa per chi ha la necessità di trovare un nuovo lavoro, e sono diversi i portali a cui si può fare riferimento per raggiungere questo obiettivo: non solo quelli che pubblicano le offerte e gli annunci delle aziende, ma anche quelli che permettono di entrare direttamente a contatto con le imprese.

Vivastreet

Il primo portale che merita di essere preso in considerazione a questo scopo è Vivastreet, che mette a disposizione un ricco e variegato assortimento di annunci provenienti non solo dall’Italia ma anche da Paesi stranieri. Chi lo desidera ha la possibilità di pubblicare il proprio cv, così che lo stesso possa essere notato e valutato dai datori di lavoro che potrebbero essere interessati a offrire un impiego. Non mancano, inoltre, le proposte relative a lavori a provvigione e stage.

Come funziona Vivastreet

Una volta individuata la tipologia di annunci a cui si è interessati, è sufficiente fare clic sulla voce relativa per sfruttare il motore di ricerca a disposizione nella pagina che viene visualizzata. Così, la ricerca può essere filtrata e affinata in base al tipo di lavoro che si desidera o a seconda della zona geografica di riferimento. Quando ci si imbatte in un annuncio che si reputa valido, si può rispondere direttamente attraverso il tasto apposito o, in alternativa, telefonare al numero che è riportato sulla scheda.

Jobrapido

Una valida alternativa nella rassegna dei portali che possono essere utilizzati per trovare un lavoro è Jobrapido: anche in questo caso si ha a che fare con inserzioni provenienti da tutti gli ambiti. Quando si è in cerca di un’offerta, basta specificare il tipo di lavoro a cui si è interessati e indicare la città di riferimento. Volendo, si può segnalare la distanza massima tra il posto di lavoro e la città in cui ci si trova. Rispondendo a un annuncio, è possibile inoltrare una richiesta di colloquio e allegare il proprio curriculum vitae.

AppLavoro

Il terzo portale che vale la pena di mettere alla prova per farsi notare nel mondo del lavoro è applavoro.it. Realizzato da una startup tutta italiana, di Olbia, permette a tutti i lavoratori e a coloro che sono alla ricerca di un impiego di registrarsi, per poi inserire le informazioni personali che li riguardano e il loro curriculum. In questo modo possono essere recensiti dalle aziende in cui hanno lavorato o in cui stanno ancora lavorando, ma anche da tutti coloro che hanno avuto rapporti professionali con loro, inclusi i colleghi attuali e quelli del passato. Sulla base di tali recensioni viene stilata una graduatoria, suddivisa a seconda delle professioni, che può essere consultata a livello nazionale o a seconda della posizione geografica. La meritocrazia è il punto di forza di questo strumento, che propone una classifica dei migliori lavoratori del Paese e che intende integrare – se non addirittura sostituire – il ruolo del curriculum vitae, tramite una scheda professionale a disposizione online.

Perché scegliere AppLavoro

App Lavoro, in un certo senso, migliora le funzionalità di Linkedin, visto che in questo caso a certificare le competenze sono i soggetti che hanno avuto la possibilità di testarle in prima persona e di verificarle sul campo. Una sorta di Trip Advisor dei professionisti, dunque, ma c’è anche l’altro lato della medaglia: le stesse aziende, infatti, possono essere recensite. Così, anche gli stessi lavoratori sono messi nelle condizioni di prendere una decisione informata e consapevole, per un incrocio perfetto tra domanda e offerta. Ovviamente, il portale non consente di fornire recensioni anonime né permette di far riferimento ad aspetti personali relativi ai lavoratori: si può parlare unicamente della sfera professionale.