Wed Floor, il party esagerato con hangover assicurato! Di @MaskeEmme

Si attende sempre l’estate con quella sorta di fervore, come se le cose più belle e divertenti dovessero accadere e condensarsi in quei 3 mesi scarsi, tempo permettendo. L’estate è una di quelle cose, a mio parere, sopravvalutata: hai aspettative gigantesche che in qualche modo, alla fine, vengono sempre deluse. Ammetto che questa forma di sofferenza potrebbe essere insita di chi è cresciuto nell’afosa provincia di Brescia e, seppur sia una zona ricca di eventi, ti accorgi con il passare degli anni che le proposte son sempre le solite. Le ormai tramontante feste della birra, con schiere di cover band al seguito, sembra che abbiano ormai lasciato spazio a festival che radunano il meglio del panorama rock alternativo. Cinque, al massimo sei gruppi, a rotazione da giugno a settembre. Pure i cosiddetti “estivi” delle disco più in voga sembra abbiano perso il loro appeal. Forse sono invecchiato io, chissà.

A differenza mia che vivo questa pseudo-insofferenza estiva in modo passivo, c’è chi si è dato da fare per rinfrescare il panorama estivo di provincia. Non solo ci ha provato, ma è anche riuscito a creare qualcosa di veramente figo.

Facciamo due parole con i ragazzi di Wed Floor, un gruppo di amici che per divertimento ha deciso di animare gli afosi mercoledì bresciani.

 

 

The Perfect Job:

Ciao ragazzi. Come è nata l’idea di Wed Floor?

Wed Floor:

Ciao! L’idea di Wed Floor è nata per caso. Non per peccare di presunzione, ma siamo sempre stati bravini a organizzare feste, piccoli eventi che organizzavamo per conto nostro, con la solita schiera di amici. Capitò un giorno che ci proposero di organizzare un party, in un locale vero.

” Dai ragazzi, conoscete parecchia gente, perché non ci provate?”

La serata andò particolarmente bene, sia dal punto di vista della partecipazione numerica delle persone, sia per quanto riguarda l’atmosfera che eravamo riusciti a creare. Fu una piccola ma importante vittoria: finalmente, riuscivamo a portare in provincia ciò che veramente ci piaceva, ossia una bella serata a pochi minuti da casa. Il top, no? Da quella prima e memorabile serata, ci siamo minimamente strutturati anche a livello organizzativo e siamo riusciti a creare un party che amiamo definire genuino, ma allo stesso tempo ricercato nel mood e nella proposta musicale.

 

 

The Perfect Job:

Un piacevole passatempo o l’ambizione di far diventare Wed Floor e più in generale l’organizzazione eventi un lavoro?

Wed Floor:

Mah, fino adesso è stato un semplice e divertente passatempo. Che la cosa possa diventare un’attività più strutturata e, perché no, un vero lavoro, lo vediamo ancora come un miraggio, ma allo stesso tempo non lo escludiamo. Il mondo degli eventi è già complicato di suo. Poi dipende da cosa intendi per organizzare eventi. Ad esempio, quest’anno ci siamo spostati in una nuova location che nulla a che vedere con il mondo club e nonostante ciò, il feedback è stato inaspettato e positivo. Quindi vedremo.

 

The Perfect Job:

Cosa differenzia Wed Floor dalle solite feste o eventi?

Wed Floor:

Cosa differenzia Wed Floor dalle altre feste in provincia, intendi?

Beh, se la politica del “stacca, vieni a berti una birra e ad ascoltare bella musica che ci sono dei cazzoni che organizzano qualcosa il mercoledì sera” piace, beh, ecco la risposta: siamo utili per la cultura provinciale! (ride, ndr)

 

The Perfect Job:

Poche settimane fa ho partecipato al vostro party di Halloween, gran bella serata. Programmi per l’inverno e per la prossima estate?

Wed Floor:

Per la stagione invernale stiamo valutando se fare altre serate. Purtroppo gli impegni personali occupano già parecchio tempo, vediamo se riusciremo ad organizzare qualcosa, ci rivedremo (quasi) sicuramente l’anno prossimo! (2016, ndr)

 

The Perfect Job:

Ci saremo!

 

Pagina ufficiale Wed Floor

 

Scritto da Matteo Mascheretti
Laurearsi, lavorare in un’azienda, rendersi conto che non è la strada giusta. Licenziarsi e trasformare la passione per l’advertising in Wao Creative (waocreative.com), non ancora un’agenzia, ma due menti che con la parola e l’immagine fanno comunicazione. Appassionato di social media e nuove tecnologie, organizzo il Palazzolo Digital Festival e ne curo la promozione.

Lascia Un Commento