Vincenzo Colucci: il programmatore italiano celebrato da Google grazie ad una applicazione da 20 milioni di download, di @Trumphy

 

Credere in un’idea e portarla avanti fino in fondo. Potrebbe essere racchiusa in questa frase la storia del giovane pugliese che durante la laurea in informatica all’università di Bologna ha iniziato a sviluppare un’applicazione con un investimento iniziale davvero minimo: 150 euro.

colucci

Oggi, dopo quasi 4 anni dal lancio, la sua applicazione è scaricata in tutto il mondo e conta 20 milioni di utenti. L’idea arriva nel 2012, quando Vincenzo decide di creare un’app in grado di gestire i contenuti del proprio smartphone in maniera semplice ed efficiente, come un vero e proprio “maggiordomo”: Smart Launcher.

Il progetto viene presentato come tesi di laurea, incontrando grande scetticismo da parte dei professori che non riescono a capirne le potenzialità e il mercato.

Vincenzo però non ha nessuna intenzione di arrendersi, e decide di lanciare l’app nello store di Android ottenendo fin da subito grandi risultati.

La prima versione realizzata raggiunge i 350mila download, la seconda supera il milione e l’ultima tocca la clamorosa cifra dei 20 milioni di download. Questo successo non passa inosservato neanche agli occhi del motore di ricerca più famoso al mondo, Google, che decide di celebrarlo dedicandogli un video. Le riprese vengono girate a Manfredonia, citta natale di Vincenzo, permettendo di raccontare a tutto il mondo la sua storia e il suo spirito di iniziativa.

La risposta degli utenti sui vari Playstore ha superato le aspettative dello stesso Colucci. Oggi il giovane sviluppatore gestisce un team di persone ed è pronto a lanciare una nuova app, Smart Locker, che consentirà di gestire una serie di blocchi schermi, offrendo agli utenti varie opportunità di personalizzazioni.

L’azienda web messa in piedi dal giovane pugliese raddoppia il proprio fatturato di anno in anno, permettendo allo stesso Colucci di non spostarsi dalla sua amata regione.

Un’avventura iniziata come scommessa e proseguita sulla strada del successo, quando la silicon valley (se vuoi) la puoi trovare anche in un piccolo paese della Puglia.

 

 

 

Scritto da Chiara Trombetta
Giornalista professionista e information designer. Una laurea in scienze e tecnologie della comunicazione prima e un master in giornalismo dopo. Appassionata e studiosa di nuovi media, tecnologia e comunicazione, ho collaborato con diverse testate online italiane. Mi occupo inoltre di realizzazione di video, infografiche per il web e per la stampa e architettura dell'informazione.

Lascia Un Commento