Tutto quello che devi sapere sul Fab Lab, il paese dei balocchi dei creativi, di @SylviaPusceddu

sylvia1

Fab Lab, condivisione di strumenti e idee per creativi contemporanei

In questo periodo di crisi che si protrae più di quanto avessimo immaginato, dalle necessità sono nati nuovi stimoli per i creativi: la condivisione di spazi e strumentazione, ma anche di idee e competenze, è alla base dei “Fab Lab” (abbreviazione di Fabrication Laboratory) nati negli ultimi anni anche sul territorio italiano. Si potrebbe descriverli semplicemente come laboratori attrezzati, ma la loro esistenza racconta molto di più. Per i dettagli sulla nascita della prima iniziativa legata a questo nome potete consultare Wikipedia che è più preparato di me, mentre io vi racconterò quale meraviglia possono costituire questi luoghi al giorno d’oggi per un creativo italiano con molte idee e poco spazio.

Quante idee ci balzano in mente ogni giorno? Capita anche alle persone che svolgono un semplice lavoro d’ufficio di osservare un oggetto o una situazione imperfetti e immaginare una soluzione, concludendo il film mentale con la solita frase “se avessi gli strumenti farei un lavoro migliore”, figuriamoci cosa può accadere nella mente di un creativo o di un designer. Adesso non abbiamo più scuse. Grazie ai Fab Lab si può trasformare un progetto in un oggetto concreto senza doversi rivolgere a un’impresa, evitando quindi di dover bussare a mille porte nella speranza che qualcuno creda nella nostra idea e decida di investire un capitale mettendo in moto un processo molto lungo e complicato. Tutto è nelle nostre mani.

sylvia2

Ci sono Fab Lab per tutti i gusti: da quelli classici che richiamano un po’ l’atmosfera del “garage del papà”, dove possiamo utilizzare attrezzatura tradizionale come un banco da falegnameria o i trapani a colonna, fino a quelli incentrati sulle tecnologie più moderne nei quali stampanti 3D e componenti Arduino vanno per la maggiore. Gli strumenti vengono messi a disposizione di chi ne ha bisogno, solitamente a fronte di un’iscrizione e un pagamento orario che copre i costi di elettricità e uso. Chiunque abbia un’idea ma non disponga degli mezzi per realizzarla, può rivolgersi a una di queste strutture per conoscere le regole di utilizzo e nel caso non conosca il funzionamento dei macchinari può anche essere affiancato da personale esperto e appassionato.

La condivisione di uno spazio comune porta inoltre a essere sollecitati costantemente da stimoli esterni, ricevere i consigli degli altri frequentatori e spunti inaspettati che possono arricchire ulteriormente qualsiasi progetto.

Non è tutto: i Fab Lab sono anche location perfette per workshop, corsi e conferenze, in alcune occasioni anche gratuite. Periodicamente gli spazi vengono messi a disposizione di chi dispone di una competenza che può incontrare l’interesse degli altri creativi oppure si trasformano in luogo d’incontro per maker.

Siete creativi, pieni di idee troppo grandi per il vostro monolocale di città? La soluzione a molti dei vostri problemi potrebbe trovarsi proprio in uno di questi laboratori!

Volete dar vita a una start up e conoscete a meraviglia gli strumenti dei maker? Allora la strada da percorrere potrebbe essere l’apertura di una di queste officine per creativi 2.0!

In ogni caso, la loro esistenza non può che costituire una ricchezza per le nostre città.

sylvia3

sylvia4

Le foto mostrano lo spazio “YATTA! Fai da noi” di Milano

Silvia Pusceddu

sylviapush@gmail.com

twitter.com/SylviaPusceddu

instagram.com/sylvia_diy/

facebook.com/SylviaDellaValleDelVento

Scritto da Silvia Pusceddu
Ho iniziato a disegnare quando ancora non capivo la differenza tra una parete e un foglio di carta… Da bambina immaginavo storie che avevano per protagonisti amici immaginari, desideravo raccontarle, lo facevo per immagini. Ho scritto il mio primo racconto quando frequentavo le elementari, con la complicità della mia splendida Olivetti da viaggio, color carta da zucchero. Da allora non ho mai smesso di scrivere e disegnare. Per lavoro e per passione.

Lascia Un Commento