Le 50 sfumature del design che vi sorprenderanno, di @marcelloziliani

Quando qualcuno viene a sapere che la tua professione è quella del designer solitamente ti viene detto che è un bellissimo lavoro, di certo molto creativo!

Ma in quanti hanno davvero capito cosa vuol dire essere un designer? E soprattutto, quanti tipi di designer esistono?

Suggerisco ai neofiti alcuni video che riassumono in modo semlice e simpatico i principali movimenti che hanno segnato la storia del design:

 

http://www2.open.ac.uk/openlearn/design_nutshell/index.php#

 

Nel tempo la figura del designer si è frammentata in diverse specializzazioni, ma in ognuna di esse la costante sembra essere la capacità del designer di prefigurare soluzioni intelligenti e innovative, per citare Edward de Bono: soluzioni lateriali.

 

Product designer

 

maxresdefault

 

Il product designer si occupa di progettare gli oggetti fisici che vengono prodotti industrialmente.

Il designer di prodotti disegna dalla forchetta all’aeroplano.

Conosce molto bene materiali e tecniche di produzione, deve sapere disegnare e immaginare forme ergonomiche e funzionali, riportarle nei programmi di progettazione 3d e infine prototiparle. All’interno di questa macro-categoria possiamo ritrovare i:

 

– Furniture designers

– Boat designers

– Car designers

– Medical designers

– Engineering designer

 

Graphic designer

 

Graphic-Designer1

 

Il Graphic designer progetta tutti quegli artefatti che hanno a che fare con la comunicazione di contenuti. Lavora con testi, immagini, grafiche e fotografie e deve conoscere molto bene la tipografia e le tecniche di stampa.

 

Interior designer

 

design

 

L’interior designer si occupa della progettazione di spazi abitativi e commerciali. La corretta analisi e fruzione degli ambienti aumenta il comfort visivo e percettivo di chi li vive. Per arredare un locale è necessario conoscere l’architettura, la teoria dei colori, i campionari di arredi e complementi e la teoria della luce.

 

Web designer

 

webdesignheader

 

Il web designer è colui che si occupa della progettazione di siti internet. Deve conoscere i principali linguaggi di programmazione (Html, Css, Java ecc…), ma anche saper utilizzare i programmi di grafica, gli strumenti della comunicazione e i principi della “user experience”.

 

Interaction designer

 

1671611-poster-8-inights-interaction-design

 

Questo tipo di designer progetta l’interazione tra l’uomo e la macchina, sia essa meccanica o elettronica, al fine di agevolarne il più possibile l’uso e la fruizione.

Spesso per confermare il risultato raggiunto è necessario che l’interaction designer sia anche in grado di produrre dei prototipi funzionanti del proprio progetto.

 

Lighting designer

 

lighting-designer-Frank_Seel

 

È il designer specializzato in luci e illuminazione. Questo specialista è in grado di progettare apparecchi luminosi non solo per quanto riguarda la loro forma, ma anche per il tipo di illuminazione che essi producono. Deve avere le competenze sia del product deisgner, ma anche del designer di interni.

 

Food designer

 

Toblerone

 

Il food designer è colui che si occupa di progettare la forma degli alimenti, più spesso quelli che vengono prodotti industrialmente. Alcuni di questi sono diventati molto famosi, basti pensare al toblerone, al cono gelato oppure a certi formati di pasta per i quali vengono disegnate anche le trafile.

 

Service designer

 

Vienna Service Design Jam 2012

 

Il lavoro del designer dei servizi è quello di progettare l’infrastruttura, la comunicazione e la qualità dell’interazione tra azienda e clienti al fine di migliorare l’esperienza di acquisto dei prodotti. La sua attività è necessaria sia a monte del processo, ovvero nei settori di produzione e logistica, sia a valle, ovvero nel contatto diretto con il cliente.

 

Fashion designer

 

fashion

 

La figura del Fashon designer nasce con la produzione industriale dell’abbigliamento. Questa tipologia di designer si occupa della progettazione di abiti e accessori. Deve conoscere le tecniche sartoriali, ma anche i metodi e i materiali utilizzati per la produzione in serie.

 

Social designer

 

rmit_industrial_design_exhibition_2011

 

Ebbene si, esiste anche il social designer! Questa figura cerca di portare a cambiamenti sociali che tendono a migliorare lo stile di vita delle persone. A partire dai progetti per aiutare i paesi del terzo mondo, fino ad arrivare a migliorare la vita di quartiere il social deisgner si occupa delle necessità delle persone cercando di integrare nel concetto di design quello di responsabilità sociale.

 

Motion graphic designer

 

enders

 

Coloro che svolgono questa professione hanno a che fare con la grafica in movimento e con l’animazione. Devono quindi avere un mix di competenze che vanno dalla regia, alla grafica, al montaggio e non ultimo un ottimo uso degli strumenti di moderazione ed animazione tridimensionale.

 

Type designer

 

aldo_novarese

 

Rimanendo nell’ambito della grafica possiamo inserire all’interno delle tipologie di designers il progettista di caratteri di stampa. Questa probabilmente è stata una delle primissime professioni svolte da un designer. La possiamo far risalire all’epoca dell’invenzione della stampa a caratteri mobili da parte di Gutenberg. Il lavoro del type designer richiede pazienza e minuzia infinita!

Siamo arrivati a 12 tipologie di designer, secondo voi quante ancora ce ne sono?

 

Scritto da M. Ziliani & S. Gasparotto
Marcello Ziliani, architetto, si occupa prevalentemente di product design, allestimenti, art direction, design coordination, grafica e comunicazione. È docente del laboratorio di design del prodotto nel corso di laurea magistrale in interaction design dell’università di San Marino. Silvia Gasparotto è designer e ricercatrice. Collabora con Marcello Ziliani nel laboratorio di design del prodotto nel corso di laurea triennale dell’Università di San Marino/IUAV.

Lascia Un Commento