“Humans of New York” è lo spettacolare progetto di un ex-broker che ha deciso di raccontare i quarteri della grande mela. Di @valentinatanni

Brandon Stanton lavorava nella finanza a Chicago. Dopo un periodo di grande successo, le cose cominciarono ad andare molto male, e Brandon perse il posto. Non sapendo bene cosa fare dopo, decise di trasferirsi nella sua città preferita: New York. Ed è proprio lì, nella Grande Mela, armato solo di una macchina fotografica e tanto tempo libero, che Brandon dà vita a uno dei blog più seguiti degli ultimi anni: Humans of New York. Il progetto, iniziato nel 2010 come un album fotografico dedicato agli abitanti della metropoli americana, con tanto di mappa georeferenziata per localizzarli nei diversi quartieri, si è lentamente e spontaneamente trasformato in qualcosa di più.

 

Humans of New York

Ho iniziato a raccogliere citazioni e brevi storie da tutte le persone che incontravo, e successivamente ho cominciato a pubblicare alcune di queste frasi accanto alle fotografie. Insieme, le immagini e le didascalie, andavano a formare un ritratto vibrante di queste persone”.

hony

 

Il blog e la relativa pagina Facebook possono vantare oltre 13 milioni di follower da tutto il mondo (nel 2013 è uscito anche un libro), conquistati dalla profondità e dalla sincerità dei ritratti pubblicati da Brandon. Uomini, donne e bambini di ogni età, razza ed estrazione sociale compaiono fianco a fianco, ognuno raccontando la propria storia. Alcune fanno sorridere, altre riempiono il cuore di malinconia o di tristezza, ma tutte sono accomunate da un grande senso di verità.

hony8

 

Non giudico e non critico mai. Intervisto le persone con uno spirito di compassione e genuino interesse, e questo determina il tono generale del sito”.

Humans of New York

Humans of New York

Dall’anziana signora che ricorda con amore il marito defunto, alla giovane mamma single alle prese con la difficile sfida di crescere un figlio da sola nella grande metropoli; dal disoccupato di mezza età malato di cancro al giovanissimo omosessuale preoccupato per il proprio futuro. Humans of New York è un affresco multiforme e fedele della molteplicità delle esperienze umane, un racconto collettivo che ci ricorda quanto sia preziosa la diversità, ma che celebra anche l’importanza di ciò che in fondo ci accomuna tutti: l’umanità.

 

 

www.humansofnewyork.com

 

 

 

Scritto da Valentina Tanni
Storica dell'arte e curatrice di mostre, si interessa principalmente del rapporto tra arte e nuove tecnologie, con particolare attenzione alle culture del web. Ha fondato e gestisce numerosi blog e riviste online.

Lascia Un Commento