10 incredibili idee di design per migliorare la tua giornata in ufficio, di @valentinatanni

Anche se ormai sempre più persone lavorano in mobilità grazie all’aiuto delle nuove tecnologie, trasformando tavolini da bar, panchine e sedili del treno in scrivanie temporanee, l’ufficio è ancora un luogo fondamentale e archetipico del lavoro contemporaneo. Per questo tanti artisti e designer si impegnano a ripensare il suo significato, la sua forma, i suoi oggetti, le sue funzionalità. Ecco i dieci progetti più interessanti (ed estremi) sul tema…

endofsitting1

La scomparsa delle sedie

Si chiama The End of Sitting questa installazione al confine tra arte e design realizzata dallo studio olandese Rietveld Achritecture-Art Affordances (RAAAF) in collaborazione con l’artista Barbara Visser. Uno spazio fluido, occupato da una grande scultura fatta di piani dritti e inclinati, sedute e cunicoli di ogni forma e dimensione. Nonostante sembri scomoda, la struttura è stata molto apprezzata da chi ha avuto modo di testarla. D’altra parte, la scienza lo ripete di continuo: stare seduti troppo a lungo fa male alla salute…

superdesk1

La superscrivania
Oltre (molto oltre) il concetto di open space. In questo caso non solo si condivide la stanza ma anche una gigantesca scrivania, che si trasforma in struttura architettonica. Il serpentone, progettato dal team di Barbarian Group, è lungo quasi un chilometro e attraversa tutto l’ufficio, creando anche degli archi sotto ai quali ci sono altri tavoli, divani e librerie.

catable
Animali da ufficio

Qualcuno l’ha chiamata ironicamente “Catitecture”. È la progettazione a misura di felino, che comprende edifici, mobili, oggetti d’arredamento. In questo caso si tratta di una scrivania disegnata da Ruan Hao dello studio LYCS Architecture (Hong Kong e Hangzhou) e dotata di uno spazio interno pensato per ospitare il gatto di casa (o dell’ufficio!).

hamsterwheel_slider1

Nella ruota del criceto

Quando i modi di dire si trasformano in realtà. Un incrocio tra una scrivania e un tapis roulant, l’Hamster Wheel Standing Desk è una ruota di legno pensata per muoversi sotto ai piedi dell’impiegato di turno, esattamente come quella delle gabbiette dei criceti. Il progetto è frutto della collaborazione tra Robb Godshaw e Will Doenlen.

ostrichpillow

Il cuscino-ostrica
Un pisolino alla scrivania? Possiamo farlo indisturbati (e comodi) grazie a The Ostrich Pillow, ideato dallo studio britannico di architettura e design Kawamura-Ganjavian: un cuscino indossabile che supporta la testa, isola dai rumori e ha persino due fori per tenere le mani al caldo. Il progetto è diventato realtà grazie a una trionfante campagna di crowdfunding che ha raccolto la bellezza di duecentomila dollari.
howtowork

Il decalogo del bravo lavoratore

A un primo sguardo sembra uno dei tanti poster motivazionali che circolano in Rete, ma How to Work Better è un’opera d’arte realizzata nel lontano 1991 dalla coppia di artisti svizzeri Fischli & Weiss. I comandamenti, solo apparentemente innocui, sono in realtà presi da una fabbrica tailandese ed evocano il modello dell’impiegato perfetto: efficiente, collaborativo, sempre sorridente. Una riflessione amara sulle ipocrisie e le violenze psicologiche che abitano tanti luoghi di lavoro. Mascherata da decalogo zen…

mobileoffice

Un ufficio su ruote
Si chiama Kruikantoor ed è un ufficio “portatile” disegnato dall’olandese Tim Vinke. Leggero, trasportabile e dotato di ruote, l’oggetto contiene un tavolo, due sedie, un attacco per la corrente e vari contenitori. Il massimo dell’efficienza nell’uso dello spazio…

studio-nl-desk-bed-1

Tutto in uno
Se avete mai vissuto a New York, sapete bene quanto sia costoso affittare un appartamento. Allora perché non sfruttare lo spazio dell’ufficio anche per dormire? È quello che propone l’ironico progetto della designe Athanasia Leivaditou di Studio NL. La scrivania-letto di chiama 1.6 SM Of Life e si trasforma velocemente da tavolo da lavoro in comodo giaciglio…

cardboard

Basta un po’ di cartone…
Una postazione leggera, ecologica ed economica. Queste le caratteristiche di Cardboard Standing Desk, una scrivania (ancora una volta senza sedia!) fatta interamente in cartone corrugato progettata da Zachary Rotholz. Nonostante le apparenze, questo tavolo è anche resistente e durevole: può sostenere oltre 100 kg di peso ed è garantito per 3 anni di utilizzo.

sandbox_1_800

La testa nel web, i piedi sulla spiaggia

Concludiamo la carrellata con un altro progetto d’artista. Si chiama Surfing with the sand between my toes ed è frutto dell’immaginazione dell’americano Justin Kemp. Prendendo ispirazione dal termine inglese che definisce la navigazione su Internet, ossia “surfing”, l’artista aggiunge l’elemento più affine alla metafora: la sabbia. Perché quindi non viaggiare tra le onde della Rete con i piedi comodamente immersi in una distesa di setosa spiaggia?

 

 

Scritto da Valentina Tanni
Storica dell'arte e curatrice di mostre, si interessa principalmente del rapporto tra arte e nuove tecnologie, con particolare attenzione alle culture del web. Ha fondato e gestisce numerosi blog e riviste online.

Lascia Un Commento